Consigli

Speaker radiofonico: tu sei il PR delle radio locali, non dimenticarlo

today20 Maggio 2020

Sfondo
share close

Lo speaker radiofonico è un comunicatore a 360 gradi, e deve essere in grado di attrarre contatti su svariati fronti. Inoltre, è il protagonista della nuova puntata di “Colazione con il CEO“, la videorubrica di Alfredo Porcaro, fondatore di Consulenza Radiofonica.

Speaker radiofonico, un addetto alle pubbliche relazioni

Uno speaker radiofonico locale deve essere eclettico e duttile nelle proprie relazioni. Oltre a saper usare la dizione e avere una grandissima e variegata conoscenza musicale, deve infatti saper indossare i panni del PR. In che modo? Sicuramente, lato social network: entrare in relazione con i propri fan che ti seguono online è un modo interessante per accrescere la propria notorietà. Ma non basta.

Innanzitutto, lo speaker deve essere in grado di raccogliere contatti che possono essere utili alla propria emittente. Non parliamo solo di gente comune, ma anche di professionisti di particolari settori: dalla medicina alla politica, dalla musica al cinema. Insomma, ogni contatto che può essere riutilizzato, ad esempio, per un’intervista, rende più semplice per un’emittente lavorare con uno speaker radiofonico.

https://www.instagram.com/p/CAW5Z92qF-2/

Scopri il nostro servizio di consulente per le radio

Se vuoi avere altri pareri o consigli, puoi contattare direttamente l’ideatore di “Colazione con il CEO”. Come? Nella nostra sezione Contatti trovi tutte le informazioni utili. Inoltre, scopri tutti i Servizi dello staff di Consulenza Radiofonica offerti dalla nostra realtà. Infine, per restare aggiornato sui temi legati all’universo radiofonico, resta sintonizzato sui contenuti del nostro blog.

Ascolta “Colazione con il CEO” anche in versione podcast su Spreaker, SpotifyYouTubeTuneIn, iTunesGoogle Podcasts o Castbox.

Scritto da: Angelo Andrea Vegliante

Rate it

Articolo precedente

Radio lovers

Divano-time: gli ascolti radiofonici con l’emergenza coronavirus

Potremmo rinominarla così la radio della nostra immaginazione, una radio che si ascolta senza un voltante tra le mani, imprecazioni al semaforo; senza acceleratore. È una radio soft per questo, perché si ascolta sul divano. Grazie alla tecnologia il lockdown radiofonico ha sofferto meno di quanto poteva soffrire. Quindi computer, smartphone, smart speaker hanno permesso alla radio di farsi ascoltare ugualmente. Allora se a calare è stato il classico ascolto […]

today18 Maggio 2020

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

P. IVA 13503901004

CONTATTACI

P. IVA 13503901004

0%