Consigli

Come creare un palinsesto quando la radio è un hobby?

today3 Giugno 2020

Sfondo

Da una parte ci sono realtà radiofoniche, con relativi programmi radio, che sono vere e proprie aziende, con dipendenti e collaboratori che percepiscono un salario; dall’altra parte, invece, troviamo realtà associative, laboratori e progetti di volontariato che basano la propria esistenza grazie al contributo di chi dedica il proprio tempo libero all’adesione a un progetto.

Insomma, esistono programmi radiofonici gestiti da speaker e conduttori che svolgono questo ruolo come hobby o secondo lavoro, così come gli altri ruoli previsti all’interno della redazione. Si tratta di una dinamica molto diffusa, soprattutto in questi contesti dove gli investimenti sono molto bassi e ridotti al minimo sindacale. Anche in queste situazioni però è possibile realizzare contenuti di qualità? Forse, ma come?

Una radio per hobby: come fare di necessità virtù?

Partiamo subito da un concetto: se investi molto poco in ciò che fai, i risultati non saranno eccellenti. Tuttavia se i tuoi investimenti sono bassi perché la tua radio è un semplice progetto, un hobby con uno specifico obiettivo amatoriale, allora puoi permetterti qualche rischio in più.

In linea generale, creare qualcosa semplicemente per hobby non avrà la stessa qualità di un prodotto su cui si investono soldi e tempo, ma è possibile comunque realizzare un valore importante che soddisfi te e il pubblico al quale ti vuoi affacciare.

Il consiglio di quest’oggi è rivolto a tutte quelle realtà radiofoniche che creano palinsesti e programmi con l’aiuto di persone che vestono i panni saltuariamente i panni del conduttore, magari una volta a settimana, senza nemmeno percepire compenso. Insomma, a tutte quelle aziende che, per volontà, devono sviluppare una programmazione ‘povera’ dal punto di vista del numero di dirette e dei contenuti.

Per capire come ottimizzare il lavoro dei volontari che dedicano il loro tempo al tuo progetto, è necessario partire dall’inizio. Cioè, dal modo in cui decidiamo di realizzare un palinsesto. Ma come possiamo renderlo capace di competere ed essere efficace in termine di puramente di valore?

Leggi anche: Stravolgere il palinsesto è una strategia vincente per la propria radio?

palinsesto radio

Creare un palinsesto in una radio con poche risorse: ecco come fare

Uno degli strumenti più utilizzati per rendere la tua radio appetibile, nonostante le risorse siano limitate, sono le “fasce di diretta“. In particolare, questo consiglio è rivolto alle radio che hanno programmi saltuari, magari pianificati in orari diversi tra loro e che non possono andare in onda tutti i giorni. Ecco, con le “fasce di diretta”, cerchiamo di assicurare una costanza ai propri contenuti.

Sostanzialmente, la tua radio si assicura un preciso orario giornaliero all’interno del quale andare in onda, promuovendo al suo interno programmi diversi, capaci comunque di rispecchiare l’anima del progetto, condotto da speaker sempre diversi, dinamici e disponibili almeno una volta a settimana.

Ad esempio, possiamo posizionare tutti i programmi in diretta presenti nel nostro palinsesto dalle 18:00 in poi. Sì, ogni giorno si parlerà di un tema diverso, ma almeno il nostro ascoltatore sarà fidelizzato, in quanto saprà che, ogni volta che si connetterà con la nostra emittente, troverà i nostri speaker ad attenderlo.

Leggi anche: Perché la radio dovrebbe dotarsi dei video (e in quali contesti)?

Scritto da: Angelo Andrea Vegliante

Articolo precedente

Pubblicità in radio

Radio lovers

Pubblicità in calo, ma la radio si adatta al cambiamento

Adattarsi al cambiamento è probabilmente ciò che la radio sa fare meglio. Non c’è pandemia che tenga: la radio è sempre accesa per informare e intrattenere. Soprattutto quando siamo costretti in casa. Così l’ascolto radiofonico trova importanti riscontri nella ricerca di TER (Tavolo Editori Radio) che ha analizzato il comportamento degli ascoltatori nella fase pre e post lockdown, riscontrando che i tempi di fruizione del mezzo sono rimasti stabili o […]

today1 Giugno 2020

P. IVA 13503901004

P. IVA 13503901004

0%