Trend & tecnologie

5 consigli su come gestire una community Facebook per la tua radio

today4 Dicembre 2020

Sfondo
share close

Una community Facebook è una funzionalità del noto social network che permette agli utenti di incontrarsi in gruppi chiusi e/o privati per diversi motivi: appartenenza alla stessa città, condivisione delle stesse passioni, fan club e, anche, ascoltatori di un’emittente radiofonica.

Ma gestire una community Facebook attiva e partecipativa non è un gioco semplice da portare avanti: bisogna saper allettare il proprio pubblico di riferimento con contenuti, articoli e post di grande spessore, puntando a non creare una sorta di mercato aperto.

Potrebbe interessarti anche: 6 suggerimenti su come utilizzare al meglio i social network della tua radio

Quali sono i suggerimenti principali per gestire una community Facebook per la tua radio?

Una community Facebook è fatta di tante persone diverse tra loro unite da un minimo comun denominatore: nel nostro caso, saranno generalmente ascoltatori della nostra radio. Si tratta di un bacino molto importante per il nostro brand, non solo in termini di affiliate marketing, ma perché sono potenziali utenti in grado di attirare nuovi fan per la tua emittente.

E allora, come possiamo gestire tutta questa mole di lavoro? Ci sono ben 5 operazioni che dovresti fare fin dall’inizio per realizzare una community Facebook granitica, rispettosa e che rispecchi in tutto e per tutto il mood della tua radio. Vediamo quali sono:

  1. Definire un team di moderatori che si possa occupare di gestire la community. Generalmente ne bastano 4/5, ma tutto dipende dal numero degli iscritti. Avere dei nomi riconosciuti come gestori del gruppo aiuta l’utente a sapere con chi interfacciarsi in caso di problemi o richieste per approvazione di post all’interno del circolo privato.
  2. È assolutamente importante redigere un regolamento interno e operare una selezione all’entrata. Nel primo caso, un ordinamento redatto dallo staff è utile agli utenti a capire cosa si può fare e cosa invece è severamente vietato. Il secondo punto, invece, si basa sulle richieste di iscrizioni esterne al gruppo: prima di accettare un nuovo membro, infatti, i moderatori possono stabilire delle domande standard per valutare se il candidato in questione è intenzionato seriamente a far parte della community.
  3. Incentiva la pubblicazione di post creativi e curiosi con i tuoi moderatori. Non si è timidi solo nella realtà, ma anche nel mondo virtuale. Per questo motivo, cerca di fare il primo passo: se sei un moderatore, pubblica diversi post d’esempio per attivare conversazioni e discussioni, programma alcuni articoli provenienti dal blog della tua radio e così via.
  4. Scegli contenuti inerenti la mission della tua community Facebook. Insomma, ciò che possa affiliare ancora di più gli utenti al tuo mondo: articoli dal blog, remainder per le dirette, richieste di storie e commenti in merito a un tema di cui si sta discutendo in quel momento in diretta, video del backstage e curiosità sulla storia della tua emittente, ma anche argomenti più generici inerenti il mondo radiofonico.
  5. Crea contenuti originali, che siano inerenti solo alla community Facebook. Oltre a riproporre materiali della tua radio provenienti da altri media (sito e diretta radiofonica, ad esempio), cerca di realizzare post, video e foto che saranno visibili solo all’interno del tuo gruppo.

Ora sei pronto per iniziare a gestire la community della tua radio.

Potrebbe interessarti anche: “Tik Tok”, uso e consumo del social media nel contesto radiofonico e musicale

Consulenza Radiofonica, la professionalità On Air

Articolo di Angelo Andrea Vegliante

Scopri il nostro lavoro di consulenza per le radio

Vuoi conoscere il nostro lavoro di consulente per le radio FM e online? Scrivici o chiamaci visitando la nostra sezione Contatti. Inoltre, puoi leggere ciò che facciamo visitando la pagina dei Servizi dello staff di Consulenza Radiofonica. Dai un’occhiata anche al nostro articolo sull’importanza di fare il consulente per le radio. Infine, per restare aggiornato sui temi legati all’universo radiofonico, resta sintonizzato sui contenuti del nostro blog.

Scritto da: Angelo Andrea Vegliante

Rate it

Articolo precedente

Consigli

“Piccolo, spazio, pubblicità”: le caratteristiche del perfetto spot radiofonico

La radio si sostiene economicamente grazie agli sponsor. I diversi brand che collaboreranno con le emittenti vorranno avere degli spot particolarmente accattivanti: qualche consiglio per realizzare pubblicità particolarmente persuasive all'interno del palinsesto radiofonico. La radio è un'azienda: un fantasmagorico mondo fatto di professionalità e professionisti che si alimenta con il sostentamento economico della pubblicità. Questo significa che gli editori, oltre ad investire quantità considerevoli di denaro per budget, strumenti, addetti […]

today3 Dicembre 2020

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

P. IVA 13503901004

CONTATTACI

P. IVA 13503901004

0%