Radio lovers

La Radio si basa solo sui numeri? No, ecco perché

today22 Settembre 2020

Sfondo
share close

Possiamo lavorare in radio guardando in modo costante e ansioso i risultati e i dati che produciamo? No, perché i numeri non sono la condizione totale dell’esistenza di una radio. In questa nuova puntata di “Colazione con il CEO“, Alfredo Porcaro, fondatore di Consulenza Radiofonica, affronta un aspetto nevralgico per chiunque gestisca o porti avanti un progetto radiofonico: valutare attentamente il peso delle statistiche che produciamo, perché altrimenti rischiamo di dimenticarci qualcosa.

Radio, numeri e… cosa stiamo dimenticando?

Partendo da un aneddoto personale, Alfredo ha sottolineato che “i numeri non la vinceranno mai sulla parte più creativa della radio”. Cosa significa? In parole povere, non dobbiamo dimenticarci che la bellezza di questo mezzo risiede nel fatto che va oltre la centralità delle statistiche. Non ci fraintendente: i numeri e i grafici a torta sono importanti e nevralgici, vanno studiati e analizzati, ma non sono l’unica cosa.

Una radio che meramente viene gestita attraverso le formule matematiche rischia di risultare fredda non solo agli occhi dell’ascoltatore, ma anche a chi fa parte dell’azienda. Dobbiamo ricordarci che siamo di fronte a un medium vivo e umano, che vive grazie alle emozioni delle persone.

https://www.instagram.com/p/CFbVktZq11i/

Scopri il nostro servizio di consulenza radio

Hai appena aperto la tua emittente ma non sai da dove iniziare? Scopri l’elenco completo delle nostre attività, possiamo darti una mano.

Di cosa abbiamo parlato la scorsa settimana?

Prima della pausa estiva, “Colazione con il CEO” ha svelato se i giovani amano ancora la radio.

Scritto da: Angelo Andrea Vegliante

Rate it

Articolo precedente

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

P. IVA 13503901004

CONTATTACI

P. IVA 13503901004

0%