Consigli

Podcast: la percezione dei radiofonici

today26 Ottobre 2021 1

Sfondo
share close

I podcast stanno invadendo il mondo del digital audio.

Partiamo un po’ più da lontano, dal 2019: in questo articolo con dati elaborati e realizzata da Nielsen e commissionata da Audible (società di Amazon ) si parlava di ascoltatori abituali italiani, “passati da 850.000 a 2.700.000, con una crescita dunque del 217%”.  Oggi, come già riportato in questo articolo, quasi 1 italiano su 3 che naviga su internet è un fruitore di podcast: dati Ipsos 2021. Audiweb stima la total digital audience al mese di circa 44,4 milioni. Nel giorno medio 37,3 milioni gli utenti unici online. La “sola radio” fa poco più di 33 milioni nello stesso periodo.

Segui il nostro podcast di consigli pratici alle radio

 

Ma le radio come possono e devono sfruttare il fenomeno podcast?

Dimentichiamo la percezione radiofonica di media indiscusso e onnipotente: la sua vera abilità risulta nel saper inglobare tutti gli altri.

E’ d’obbligo una precisazione: in questo contesto non si parla di podcast intesi come intere trasmissioni o pezzi delle stesse resi disponibili su siti dell’azienda o esterni ma bensì di vere e proprie produzioni originali. Ci sono vari e nuovi modi di fare podcast  ma per la radio la strada deve essere unica: mettere il proprio brand in pieno risalto e quindi creare dei podcast totalmente inediti come abbiamo già sottolineato in questo precedente articolo

Ma quali sono gli step iniziale da seguire per creare un podcast? Scegliere un argomento efficace, pianificare la strategia di pubblicazione e valutare se la musica è un contenuto necessario. Per ulteriori approfondimenti leggi questo articolo 

I podcast possono essere pensati come degli approfondimenti di argomenti già trattati in onda. Con alcuni clienti di consulenza radiofonica stiamo verificando che tutto questo, rilanciato in onda in modo corretto, genera un buon traffico sul sito della radio, nella sezione podcast ed anche alla sezione news. Si perché non è da sottovalutare il discorso  della multi piattaforma di un argomento: on air, podcast audio inedito con relativo approfondimento, articolo di rilancio nell’apposita sezione e se abbiamo una radio visione anche un video podcast sicuramente più impattante.

I podcast sono un successo con Consulenza Radiofonica

Gli innumerevoli corsi che spuntano come funghi per la realizzazione di un podcast devono farci riflettere: l’economia si sta spostando. Noi radiofonici abbiamo l’obbligo di mutare il nostro business come abbiamo sempre fatto adattandoci e mutando negli anni. Studiando con te una giusta strategia possiamo sviluppare insieme il podcast della tua emittente o un tuo progetto personale, dall’idea al suono dando vita ad un prodotto audio fino al confezionamento finale. Contattaci  per scoprire la nostra proposta su misura.

Articolo a cura di Alfredo Porcaro

C.e.o. di Consulenzaradiofonica.com 

Consulente per emittenti radio fm, digital e brand-radio

Docente e formatore radiofonico

Scritto da: Consulenza Radiofonica

Rate it

Articolo precedente

musica radio

Consigli

Non bisogna mai criticare la musica della propria radio

La musica in radio ha un valore fondamentale, sebbene il mondo digitale ne abbia cambiato i connotati. Oggi per l'ascoltatore raggiungere il brano preferito è particolarmente semplice: non serve più attendere che la radio 'suoni' quella canzone, adesso ci sono numerosi servizi streaming che incontrano velocemente le esigenze del pubblico. L'emittente radiofonica però continua ad avere un ruolo inossidabile: la promozione di brani e artisti. Non si tratta solo di […]

today22 Ottobre 2021

Commenti post (1)

I commenti sono chiusi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

P. IVA 13503901004

CONTATTACI

P. IVA 13503901004

0%