Consigli

Non ascoltate le radio romane: un calcio contro le emittenti della Capitale

today10 Luglio 2020

Sfondo
share close

Il mondo del calcio è da molto tempo legato a quello radiofonico.

Soprattutto quando si parla di radio romane. Nella Capitale sono diverse le emittenti che dedicano gran parte del tempo a Roma e Lazio. Spesso però creando discussioni tra addetti ai lavori.

Alta tensione in onda

Con la Juventus che è a un passo dal vincere l’ennesimo scudetto, la prima antagonista della stagione è al momento la Lazio. I biancocelesti allenati da Simone Inzaghi hanno disputato fin qui un ottimo campionato, anche se nelle ultime uscite hanno mostrato un calo fisico e psicologico al quale nessuno era più abituato, lasciando alcuni punti per strada. Fatto sta che la truppa del presidente del Lotito è sempre lì, a pochi passi dalla vetta. Non va meglio all’altra squadra della Capitale, la Roma, che vorrebbe ottenere almeno la qualificazione in Champions League per la prossima annata. Non sarà facile per la squadra di Paulo Fonseca: la pressione è tanta e arriva, come di consueto, dalle radio romane. Sempre attente alle vicende calcistiche delle squadre della città, queste emittenti dedicano l’intera programmazione ai colori che preferiscono: giallorosso da una parte; biancoceleste dall’altra. In mezzo c’è una schiera di tifosi o semplici appassionati coinvolti in un gioco per chi non fa altro che alimentare sterili discussioni.

Spegnere le radio romane

Fabio Capello allenatore

Poi ci sono loro, gli addetti ai lavori. Quelli del mondo del calcio. Che provano a spegnere i focolai delle discussioni ma non sempre ci riescono. Vedi l’ultimo episodio che coinvolge un grande allenatore del passato come Fabio Capello e le radio romane. Capello, ex tecnico della Roma, si è lasciato andare in una dichiarazione scottante: Ho sempre parlato con le radio nazionali, non quelle dentro il Raccordo”. E ha allegato un consiglio a Fonseca, l’attuale mister giallorosso: Non ascolti le radio romane”. Il cielo delle polemiche s’è fatto giallo come il sole e rosso come la speranza del beltempo quando Don Fabio ha aggiunto che non esiste equilibrio nelle radio della Capitale. E che questo influenzano i giovani supporter in modo negativo. Ed è vero. Perché organizzare una contestazione per una sconfitta è, appunto, negativo. E Capello lo sa bene avendo fronteggiato – quando era allenatore della Roma – 4000 ultras inferociti per aver perso una partita di calcio.

Una consulenza radiofonica contro le polemiche

Parliamo di un caso, quello delle radio romane, che è un autentico fenomeno sociale. E proprio per questo andrebbe analizzato a fondo per comprendere come trasmettere un messaggio attraverso un microfono. Perché il punto non è cosa, ma come. Usare la radio come mezzo per diffondere caos non è certamente la cosa migliore. Meglio sarebbe se il dibattito rimanesse tale, in studio, e senza scontri. Una consulenza radiofonica può aiutarti a capire come coinvolgere gli ascoltatori senza commettere errori. Se vuoi conoscere iniziative simili legate al mondo che meglio conosci, magari sfruttando una consulenza radio, ti consigliamo di contattarci. Nella sezione Contatti trovi tutte le informazioni. Scopri inoltre i Servizi dello staff di Consulenza Radiofonica e per restare aggiornato sui temi legati al mondo radiofonico resta sintonizzato sui contenuti del nostro blog.

Consulenza Radiofonica – La Professionalità On Air

 

Scritto da: Consulenza Radiofonica

Rate it

Articolo precedente

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

P. IVA 13503901004

CONTATTACI

P. IVA 13503901004

0%