Radio lovers

Redazione radiofonica, dietro le quinte della realizzazione di un programma

today5 Ottobre 2020

Sfondo
share close

Uno degli aspetti fondamentali per la buona riuscita di un programma radiofonico è la piena funzionalità della redazione, un gruppo di persone che da dietro le quinte lavora per mettere a punto il prodotto editoriale. Il lavoro redazionale è un impegno che non si limita solo alla ricerca quotidiana delle notizie di cui parlare, ma concerne tutti gli aspetti di pianificazione e coordinamento delle attività inerenti la messa in onda. Sebbene ogni redazione può divergere nella quantità di risorse a disposizione o nelle varie dinamiche interne, possiamo provare a tracciare un quadro generale delle attività svolte da una redazione radiofonica, per capire il lavoro che c’è dietro un programma e come si organizza una trasmissione dal punto di vista editoriale.

I compiti della redazione

riunione redazioneIl lavoro preliminare della redazione consiste solitamente nell’organizzazione della scaletta. Prima della messa in onda una riunione è indispensabile per pianificare in maniera dettagliata le tematiche da snocciolare nel corso della trasmissione. La scelta degli argomenti tiene sempre conto del pubblico di riferimento e punta ad un coinvolgimento di massa crescente, soprattutto se all’interno del programma sono previsti momenti di interazione con gli ascoltatori.

Si tratta di un lavoro ben organizzato, che comprende anche la definizione dei vari momenti dedicati alle interviste o alle rubriche che vanno ad arricchire la diretta. Tutto ciò viene cadenzato in una scaletta che funge da canovaccio per il conduttore e permette al redattore di tenere sotto controllo quello che va in onda.

Un compito spesso svolto dalla redazione è anche quello di gestione del sito web e dei canali social della radio. La pianificazione di post e video sui vari profili è essenziale per tenere vivo il rapporto con gli ascoltatori che provengono dal web o che interagiscono con l’emittente anche attraverso i canali digitali.

Il rapporto tra redattore e conduttore

team redazioneCiò che può davvero fare la differenza nella resa di un lavoro radiofonico, è la sinergia che si viene a creare tra la conduzione e l’attività redazionale. Sia nella fase preliminare di realizzazione di un format, che nel momento della diretta, la redazione rappresenta un supporto ed una spalla importantissima per il conduttore. La sintonia della squadra è utile anche nel momento in cui, nel corso della diretta radiofonica, un ascoltatore decida di intervenire telefonicamente; in tal caso il redattore può anticipare allo speaker il contenuto del messaggio, assecondando la continuità e la dinamicità della trasmissione.

Quali capacità e competenze occorrono per lavorare in una redazione?

Innanzitutto, un buon redattore radiofonico deve possedere un’ampia conoscenza dei fatti di attualità e una solida cultura generale. Lavorare sulle notizie significa anche saperle analizzare, rielaborare ed offrire al pubblico con un linguaggio adatto. Ricordiamoci sempre che non bisogna perdere di vista le specificità del mezzo radiofonico, per cui i temi andranno trattati con incisività, chiarezza e sintesi, soprattutto se si parla di una radio di flusso.

I componenti della redazione dovranno essere in grado di adattarsi ai tempi radiofonici, essere flessibili e saper prendere decisioni tempestivamente. L’ambiente radiofonico è dinamico, frenetico, e il bello della diretta sta anche nella gestione dell’imprevisto, che rende il tutto anche più autentico e stimolante. Infine, in un tempo in cui nel web si concentra il mondo dell’informazione, il redattore radiofonico dovrà anche interfacciarsi con i mezzi digitali e possedere eccellenti competenze informatiche e di gestione dei social media.

Scritto da: Elisabetta De Falco

Rate it

Articolo precedente

Censura in radio

Radio lovers

Il confine della censura: quando una radio supera il limite

Fin dove una radio può spingersi per non essere censurata? Stabilito che con la libertà di opinione una radio può dire quello che vuole a patto di non arrecare danni irreversibili, pensiamo per esempio allo Zoo di 105 oppure a La Zanzara di Radio 24. Se fossimo in un’altra nazionale questi due programmi trasmessi su emittenti nazionali avrebbero già chiuso i battenti: uno perché trasmette termini volgari; l'altro perché trasmette […]

today5 Ottobre 2020

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

P. IVA 13503901004

CONTATTACI

P. IVA 13503901004

0%