Interviste

Oggi debutta il nuovo sito di VOCI.fm: intervista a Mattiacci

today15 Aprile 2019 1

Sfondo
share close

È il 15 aprile 2019 e oggi nasce il nuovo sito di VOCI.fm. Abbiamo imparato a conoscere questa realtà già qualche tempo fa con il suo CEO Matteo Mattiacci, in occasione della presentazione del servizio ‘Pronto al Microfono’. Adesso, invece, lo ricontattiamo per conoscere i dettagli che hanno portato l’azienda a un upgrade ulteriore del proprio sistema.

Da cos’è nata l’esigenza del restyling di VOCI.fm?

Non è solo un restyling, il sito è tutto nuovo. E nasce dal fatto che, quando nel 2013 iniziammo questo progetto, era stato concepito per gestire un tot di utenti. Immaginati un portale in stile community che nasce con una tecnologia che permette la gestione di un tot sia di visitatori che di utenti registrati, che solitamente possono arrivare fino a un migliaio. Ad ora noi siamo 3.500 e, oltre alla community, abbiamo affiancato una serie di servizi, come il blog, tutta la parte relativa alla promozione e ai tool, che non permettevano più di gestire VOCI.fm ad alti livelli se non cambiando radicalmente la struttura del portale, e quindi riscrivendolo da zero.

Oltre che d’immagine, l’esigenza è stata tecnica e per un’evoluzione vera e propria per fare un passo che cambiasse totalmente l’impostazione del portale che non ha più nulla a che vedere con il precedente. E’ stato proprio smembrato, anche il database. Non è stato importato o riadattato, è stato completamente riscritto. Perché abbiamo realizzato una macchina in grado di poter gestire il mondo delle voci attraverso un server dedicato: quindi non siamo più sul classico server, ma ne abbiamo uno nostro fisico dove risiede tutto il sito, anche per la gestione della privacy, per garantire il massimo della tutela da parte nostra agli iscritti. E soprattutto per rendere tutto molto fluido. Le novità sono tantissime a livello estetico, concettuale e tecnologico.

Insomma, VOCI.fm viaggia moltissimo.

Abbiamo un gruppo di ragazzi, prendendo elementi poi dalla community stessa, ed è stata una mia grande soddisfazione quello di esser riuscito a coinvolgere delle persone veramente in gamba. Noi a Natale facciamo sempre un incontro virtuale, come una cena aziendale: ci colleghiamo via Skype, facciamo un brindisi collettivo. Quest’anno è stato molto bello perché avevamo sul tavolo i dati di VOCI.fm del 2018, che hanno registrato oltre il 300% in più di visite rispetto il 2017 e con una media di iscritti in media di 10 al giorno, che è veramente altissima. Stiamo nell’ordine di circa 36/37 mila visite mensile. Per un portale di settore sono altissime. I social sono cresciuti paurosamente nel corso degli anni a livello d’interazioni. Adesso il nuovo sito sarà gestito interamente da chat bot, quindi sarà interattivo al massimo e avrà la possibilità di non rimanere mai senza risposta, perché c’è un robot che gestisce tutte le esigenze.

Un’altra novità principale per chi è iscritto è la possibilità di gestire da zero e in autonomia il proprio profilo, cosa che fino a ieri non era possibile. Questo ci dà una marcia in più a livello di contatto con il pubblico, dà la possibilità di superare questo bug che era molto contestato. Questa cosa l’abbiamo superata e sarà un incentivo per la crescita dei dati di visita.

Quali sono state le idee che hanno portato al nuovo logo?

Diciamo che  al stilizzazione del nuovo logo nasce per semplificare nella logica di far capire che VOCI.fm diventa più facile. Quindi noi vogliamo cambiare mantenendo l’identità. Non abbiamo voluto togliere i colori, abbiamo modernizzato solamente a livello di tonalità. Abbiamo mantenuto il carattere della scritta VOCI.fm, perché ci piaceva rimanere riconoscibili. Al posto del microfono abbiamo soltanto l’anti-pop che fa da ‘O’. Perché unisce tutto il mondo della voce: se vai in uno studio di produzione di spot, trovi l’anti-pop; se vai in un studio di doppiaggio, trovi l’anti-pop; se vai in uno studio radiofonico, puoi trovare l’anti-pop. Quindi, quell’elemento lì caratterizza più del tipo di microfono il mestiere dello speaker professionista.

Non c’è più il sito delle voci, ma c’è #sitodellevoci, perché nel tempo è diventato totalmente il nostro e c’è una tendenza più social del nuovo portale, con lo scopo di rendere la voce un mondo facile e divertente da scoprire per tutti. Il nostro blog si basa sul semplificare determinati concetti. Noi credo siamo riusciti, per esempio, a sdognare il mondo del doppiaggio e i doppiatori visti sempre con personaggi chiusi in uno stanzino buio, un po’ antipatici, super-professionali. Noi li abbiamo portati ai nostri microfoni a cazzeggiare.

VOCI.fm-nuovo sito VOCI.fm-matteo mattiacci-matteo mattiacci VOCI.fm-consulenza radiofonica-nuovo logo-servizi VOCI.fm

Ultima domanda, secca: è l’alba di un nuovo inizio?

Diciamo che è un voler prendere quello che c’era prima, perfezionarlo e amplificarlo a un mondo che non è solamente dei professionisti. Il mio obiettivo è quello di creare un sito che abbia una serie di servizi che vadano a semplificare totalmente il lavoro di chi è un professionista: ci sarà all’interno del sito un virtual studio che non attiveremo da subito per motivi di test, ma che darà un mondo nuovo. Tramite VOCI.fm sarà possibile fare una serie di attività che normalmente richiederebbero l’intervento di tanti siti esterni. Tu sei un insegnante di dizione o sei un personaggio di questo mondo, vuoi organizzare un corso, cosa fai? Ti organizzi mailing list, devi trovare contatti e via discorrendo. Invece da noi puoi fare tutto sul sito. Contatti i nostri iscritti, ti proponi con il tuo corso, accedi al virtual studio, affitti la stanza e ti prenoti in quella fascia oraria come docente per tutto quello che è il pubblico che vorrà partecipare. E avrai la possibilità di avere un canale video e audio dedicato per gli orari che vorrai.

VOCI.fm-nuovo sito VOCI.fm-matteo mattiacci-matteo mattiacci VOCI.fm-consulenza radiofonica-nuovo logo-servizi VOCI.fm-matteo mattiacci ceo voci.fm
Matteo Mattiacci, CEO di VOCI.fm

Lo stesso se tu sei un professionista e contatti il cliente che chiede di farti da regia per registrare un spot o una produzione di ogni tipo: affitti il nostro canale e, senza passare per Skype o situazioni esterne, hai tramite noi la possibilità di accedere a un canale che ti mette in contatto con il cliente, e il cliente con te, in video, ti fa regia, potrai registrare il tutto con il nostro software interno ed editare l’audio che produci. Quindi sicuramente è l’alba di un nuovo mondo per il fatto che ci sono tantissime novità. Ma rimane comunque l’idea di prendere quello che c’è stato di buono in questi anni e di portarlo a un pubblico che non è soltanto quello dei professionisti. Perché è possibile far diventare professionisti tanti bravi ragazzi, che non hanno modo di venir fuori, coperti dalle difficoltà che questo mondo chiuso ti pone davanti. Con noi si cerca di rompere una barriera.

Consulenza Radiofonica, la professionalità On Air

Intervista a Matteo Mattiacci a cura di Angelo Andrea Vegliante

Scritto da: Angelo Andrea Vegliante

Rate it

Articolo precedente

radio microfono

Radio lovers

Si viene e si va, le ultime novità nel parco voci delle radio

Con l’arrivo della primavera anche per la radio è tempo di rinnovarsi. Nelle ultime settimane abbiamo assistito a diversi cambi di postazione ai microfoni, da quelli più noti e pubblicizzati a quelli passati in sordina. Per capire bene chi è andato dove, facciamo il punto della situazione sulle principali novità del momento nel parco voci delle radio nazionali.

today11 Aprile 2019

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

P. IVA 13503901004

CONTATTACI

P. IVA 13503901004

0%