Consigli

Un decennio di radio: come si cambia

today21 Febbraio 2019

Sfondo
share close

Dialogo, tolleranza, pace e… rinnovamento

La musica l’ha omaggiata, il cinema l’ha celebrata, il popolo l’ha ascoltata: è la radio, l’unico mezzo di comunicazione capace di trasmettere dialogo, tolleranza e pace. “Dialogo, tolleranza e pace” è stato anche il tema del World Radio Day 2019, la Giornata Mondiale della Radio istituita dall’UNESCO e celebrata il 13 febbraio. Perché la radio è un patrimonio e in quanto tale va preservato.
Ma non vogliamo essere preistorici spingendoci in là con gli anni, vogliamo invece raccontare la radio dell’ultimo decennio riprendendo il discorso lanciato dal “10 Years Challenge”, ovvero: com’eravamo. Belli, brutti, magri, grassi… con più o meno frequenze. Perché in un decennio qualcosa deve essere cambiato. Ripartiamo quindi dal nostalgico gioco del rinnovamento rimbalzato sui social network, un gioco che, nello specifico, ha determinato variazioni estetiche care alla modernità, anche se a modificarsi non è soltanto l’aspetto fisico ma pure il pensiero.

Habemus Internet

“Nel 2009 radio, giornali e tv non bastano più. Per comunicare serve internet. Lo ha capito anche il Papa, che ha deciso di mettersi on line. Su Google saranno pubblicati discorsi, immagini, filmati e notizie sul Papa, direttamente e senza filtri, perché chiunque voglia possa averne conoscenza e fruirne direttamente e senza mediazioni. Il Vaticano infatti allestirà su Google un proprio canale. Si tratta di un nuovo progetto tra Radio vaticana, Centro televisivo vaticano e Google.” Il 17 gennaio 2009 il quotidiano Libero scriveva la rivoluzione sul suo sito: il Papa va su Internet. Un’apocalisse per la Chiesa, l’alba di un nuovo giorno vista dalla finestra di Joseph Ratzinger. Il suo approdo sul web certificava la necessità di ampliare l’offerta mediatica prima coperta da radio e tv. Ma radio e tv, appunto, non bastavano. Dieci anni dopo confermiamo la corretta osservazione pur precisando che radio e tv basterebbero eccome, solo che devono confrontarsi con un nuovo concorrente (Internet) sul quale è dirottata l’informazione rapida.
Ecco dunque il significativo cambiamento dell’ultimo decennio, il cambiamento che intreccia i tre media. Sappiamo che la radio – tramite autori e conduttori – attinge al web per realizzare le trasmissioni, e che diversi dei contenuti messi in onda, seppure modellati, arrivino proprio dall’Internet dei grandi numeri.

38.381.000

Non una sequenza casuale ma gli ascoltatori rilevati da Audiradio dieci anni fa, circa 4 milioni in meno rispetto ai dati TER pubblicati a fine gennaio. Dati che, tra l’altro, confermano RTL come la radio-visione più ascoltata d’Italia.
E dieci anni fa?
Il sito Fm-world, oltre a ricordare che c’è stato un calo d’ascolto, ha riesumato la classifica delle radio più ascoltate nel decennio passato e per la sorpresa di tanti – ma non di tutti – al primo posto c’era Radio1 Rai, con RTL che occupava soltanto la seconda posizione prima di RDS e Radio Deejay. A breve distanza Radio2 Rai, quinta. Più basso il seguito di Radio 105 e di Radio Italia che, invece, nell’ultimo decennio hanno guadagnato pubblico grazie ad operazioni di agglomerazione e ringiovanimento. Ottava era Radio Kiss Kiss, capace di ribaltare oggi il pronostico pur sorprendendo ogni volta, mentre concludevano la top ten Radio 24 e R101. Insomma, in dieci anni qualcosa è veramente cambiato anche per la radio e qualcos’altro cambierà nei prossimi anni. La radio cresce, dunque, diventa matura ma, come tradizione, si fa più buona.

Consulenza Radiofonica – La Professionalità On Air

Scritto da: Consulenza Radiofonica

Rate it

Articolo precedente

coolzone web radio-intervista-ciro romano-i servizi di consulenza radiofonica-consulenza radiofonica

Interviste

CoolZone Web Radio: “Consulenza Radiofonica è da tenere a portata di mano”

Qualche giorno fa, abbiamo fatto una piacevole chiacchierata con Ciro Romano, creatore di CoolZone Web Radio e cliente fisso di Consulenza Radiofonica dal settembre 2018. Lo abbiamo intervistato per capire meglio il suo grado di soddisfazione legato ai nostri servizi. Ci puoi raccontare la tua storia e quella di CoolZone Web Radio? La mia storia nasce negli anni Ottanta, quando per la prima volta sono salito su un'emittente privata. Mi […]

today18 Febbraio 2019 1

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

P. IVA 13503901004

CONTATTACI

P. IVA 13503901004

0%