Consigli

È vero che per arrivare in radio bisogna pagare?

today13 Maggio 2022

Sfondo
share close

Non vogliamo peccare di ipocrisia, quindi diremo la nuda verità: arrivare in radio non è affatto semplice, e molto spesso entrano in gioco fattori che non sono controllabili da chi desidera far circolare il proprio nome all’interno di questo mondo. Che tu sia un giovane conduttore radiofonico oppure un musicista che cerca passaggi nelle emittenti, devi sapere questo: la radio non sempre apre le proprie porte.

Ci sono diversi elementi che rendono inavvicinabile un’azienda radiofonica: in primis, siamo di fronte a realtà lavorative diverse dai consueti uffici di lavoro. In questo caso infatti, parliamo di imprese che basano molta della propria esistenza su dinamiche ed evoluzioni difficili da organizzare ed evolvere che, oltre a una mission aziendale, devono rispondere anche a una linea editoriale.

Ciononostante, è possibile affermare che molte volte le stesse emittenti peccano nella loro chiusura a riccio: rispetto al passato, per lo speaker è sempre più difficile avere uno spazio dove sperimentare (spesso relegato a web radio e radio FM localissime), in alcuni casi senza ricevere alcuna retribuzione; discorso analogo vale per il musicista, che si trova ad esempio a dover promuovere il proprio progetto indipendente all’interno di realtà poco professionali.

Questi elementi sono solo la superficie di una dinamica che molto spesso ha creato degli stereotipi attorno il mondo radiofonico, come ad esempio supporre che, per arrivare a certi livelli, bisogna pagare le emittenti. Sarà effettivamente così?

Leggi anche: Cosa bisogna fare per diventare uno speaker radiofonico?

soldi radio

Pagare la radio per esserci: può accadere?

Al momento, è abbastanza complicato misurare il fenomeno secondo cui alcune radio chiedono soldi a giovani speaker e artisti per avere un posto all’interno dell’emittente. E se ciò accade, significa che siamo di fronte a emittenti poco professionali. A tal proposito, sarebbero utili testimonianze di chi ha avuto queste problematiche – noi siamo pronti ad ascoltarvi. In attesa di ciò, quello che possiamo fare è semplicemente dare dei consigli su come riconoscere quando hai di fronte un’azienda radiofonica dalla quale sarebbe meglio stare alla larga.

Iniziamo dal musicista, bramoso di trovare qualche rotazione radiofonica che permetta alla sua opera di essere diffusa nella maniera più capillare possibile. In genere, le radio scelgono quali brani irradiare nelle proprie frequenze in base al proprio format o al proprio pubblico di riferimento. Nel fare ciò, da una parte setacciano il web alla ricerca di sonorità emergenti, dall’altra si affidano a etichette discografiche o uffici stampa per ricevere note e comunicati. Se invece trovi un’emittente che chiede soldi per concederti passaggi nei loro programmi, ti consigliamo di evitare: ci saranno sempre altre aziende pronte ad accoglierti senza mettere mano al tuo portafogli.

Invece, per lo speaker radiofonico il percorso diventa ancora più complicato, poiché spesso è necessario un periodo di gavetta grazie al quale farsi le ossa e comprendere al meglio i trucchi del mestiere. Tuttavia agli inizi di un percorso potrebbe capitare di incontrare editori che chiedano ai conduttori in erba una quota associativa per metterli on air, o anche affittare una fascia oraria per creare qualsiasi programma desiderato. Anche in questi casi, consigliamo di interrompere qualsiasi forma di collaborazione instaurata: chi vende la propria radio in questo modo la svaluta, dimostrando poca professionalità e serietà.

Leggi anche: Scopri i nostri servizi di consulenza per le radio

Scritto da: Angelo Andrea Vegliante

Rate it

Articolo precedente

Ascolti radio, grande picco dalle 10 alle 12

Radio lovers

Ascolti radio, grande picco dalle 10 alle 12

Novità sugli ascolti radio. Dalle 10 alle 12 c'è un incremento di radioascoltatori e del tempo medio di permanenza È risaputo che il momento della giornata in cui la maggior parte delle persone è sintonizzata sulla radio è la mattina. Chi in macchina per andare a lavoro, chi a casa mentre si prepara, chi al bar sorseggiando il caffè. La mattina, viene quasi in automatico accendere la radio per aggiornarsi […]

today13 Maggio 2022

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

P. IVA 13503901004

CONTATTACI

P. IVA 13503901004

0%